Nizza Sicilia. Mpa-Udeur con una lista propria?

NIZZA DI SICILIA –  L’annuncio di “Insieme verso il futuro” (Margherita, Ds e gruppi della società civile), con il quale viene ufficializzata la candidatura a sindaco del consigliere provinciale diessino Filippo Isaja,  è arrivato senza suscitare eccessive sorprese. Era nell’aria, infatti, che il dott. Isaja sarebbe stato l’antagonista dell’ex sindaco Giuseppe Di Tommaso e  attuale presidente del Consiglio, che qualche giorno addietro si è riproposto alla carica più ambita dietro ‘’pressione’’ dei suoi più fidati collaboratori e simpatizzanti. Ad oggi, dunque, due i candidati e, ovviamente, altrettante liste. Non viene scartata però la presenza di un terzo ‘’incomodo’’,  espressione dell’Mpa dell’on. Cateno De Luca e dell’Udeur che così farebbe salire a tre gli schieramenti che si daranno battaglia all’appuntamento elettorale di primavera. Una possibilità per niente infondata perché in tal senso c’è da registrare una dichiarazione dell’on. De Luca il quale, assumendo in questa fase una posizione d’attesa, fa capire a chiare lettere che l’Mpa è pronto a correre da solo se si creeranno le condizioni necessarie per ‘’individuare un percorso alternativo a Isaya e Di Tommaso in quanto – secondo De Luca –  entrambi sono la  faccia della stessa medaglia e vecchie riproposizioni”. Ne viene che l’Mpa dovrà esprimere un proprio candidato in una ristrettissima rosa di nomi che circolano da qualche tempo. Da scoprire invece il ruolo che intende svolgere l’uscente sindaco, l’ing. Carmelo Rasconà, che all’interno del gruppo deve cedere la candidatura a Di Tommaso. Ci si domanda: Rasconà , che cinque anni addietro aveva avuto la meglio sul dott. Isaja, si accontenterà  di accettare giocoforza, ad esempio, la presidenza del Consiglio visto che le sue possibilità di manovra sono ridottissime, oppure uscirà dalla scena? Il coordinamento ‘’Insieme verso il furto, intanto, ha diffuso un comunicato con il quale il dott. Isaja lancia un appello alle altre forze politiche, sociali, imprenditoriali e culturali per sottolineare che la sua candidatura è una valida alternativa ‘’all’attuale amministrazione è garanzia migliore per tutto il paese’’ per cui si potrà ‘’realizzare un  grande progetto di rinnovamento, di buona amministrazione e di collaborazione, volto alla creazione di un nuovo equilibrio che sia capace di dare una svolta sia in termini di governo, sia sotto l’aspetto di una unità sociale di cui Nizza Sicilia ha tanto bisogno, dopo trent’anni di governo Di Tommaso-Rasconà che ha ormai esaurito la sua spinta propulsiva ha  fatto piombare il paese nell’immobilismo più assoluto’’.

 

 

Leave a Response