Alì Terme. Crolla una impalcatura: tragedia sfiorata

ALI’ TERME – Tragedia sfiorata per le violente raffiche di vento che dalla scorsa notte stanno interessando anche i paesi del versante ionico. Ad Alì Terme hanno causato il crollo di una impalcatura di tubi innocenti utilizzata per la ristrutturazione di una palazzina sulla via Francesco Crispi, a pochi metri dall’ufficio del giudice di pace. Solo fortuite coincidente hanno evitato l’irreparabile  perché quel tratto di zona è molto frequentata. Si registrano, infatti, solo danni lievi a qualche auto che si trovava parcheggiata sottostante l’edificio. La struttura metallica ha invaso parte del marciapiede lato mare e la carreggiata nei due sensi di marcia, provocando il blocco della circolazione. Gli operai dell’impresa di costruzione si sono subito attivati per rimuovere il groviglio di tubi. L’impalcatura, probabilmente, ha ceduto anche perché era coperta, così come prevedono le norme di sicurezza, da una rete di plastica anti-polvere nella quale si è insinuato il vento e ciò avrebbe provocato una sorta di effetto ‘’vela’’. Sono intervenuti i vigili urbani che hanno provveduto a bloccare il traffico, che è stato deviato sul lungomare. Per circa mezz’ora la statale 114 che in quel tratto urbano prende il nome di via Francesco Crispi, è rimasta chiusa.

Leave a Response