Taormina, l’Asm punta sullo sviluppo fieristico

TAORMINA – “L’Asm  punta decisamente a potenziare il settore fieristico con l’obiettivo di incrementare il numero di eventi in programma al “Palalumbi”. I dati registrati nell’anno concluso – ha affermato il presidente dell’ Asm, Bruno De Vita – sono estremamente confortanti e ci spingono a puntare decisamente verso questa direzione”. Oltre, infatti, ai proventi diretti che gli organizzatori delle fiere pagano ad Asm, i dati raccolti dall’Azienda dimostrano che nel periodo di ottobre-novembre la programmazione degli eventi raddoppia il numero di utenti del parcheggio a dimostrazione della significativa affluenza di visitatori, confermata anche dai dati in possesso degli organizzatori che indicano una presenza, nel corso delle 4 manifestazioni effettuate di circa 12mila ospiti, per la maggior parte operatori dei vari settori alle quali si indirizzano le varie manifestazioni.
“Tale dato – ha aggiunto il presidente – diviene ancor più significativo poiché riguarda un periodo di bassa stagione e quindi rappresenta un elemento significativo per la politica di destagionalizzazione che la città di Taormina intende portare avanti”. In tale ottica l’Azienda si sta dotando di nuovi e più efficaci strumenti di promozione (depliant e Cd) ed ha già programmato la propria presenza alla Borsa del Turismo di Milano ed alla Borsa del Turismo Congressuale di Firenze. “La commercializzazione del Palalumbi – ha concluso il Presidente – è l’obiettivo primario in questo settore ed in tale ottica il Consiglio di Amministrazione sta già valutando alcune iniziative che mirano ad incrementare il numero dei contatti e quindi delle potenziali iniziative”. L’Azienda servizi municipalizzati svolge, infine, numerose attività riguardanti i servizi di trasporto su fune (funivia di collegamento centro storico-zona marina di Mazzarò), su ruote (trasporti urbani), il servizio di “Scuola bus” e la manutenzione dell’illuminazione pubblica e della rete dell’acquedotto. Oltre  al “Palalumbi” gestisce anche il parcheggio “Porta Catania” all’apice del quale si trova la cosiddetta “terrazza” Etna che viene adoperata  per manifestazioni all’aperto ad indirizzo fieristico.

Leave a Response