Sicilia, gli Ato rifiuti ridotti da 27 a 14

I 600 dipendenti degli Apt e delle aziende di soggiorno e turismo non passeranno alle dipendenze delle province. Sull’emendamento alla Finanziaria che li riguardava, infatti, il Governo Cuffaro è stato ieri sera battuto per un voto. Su 73 deputati presenti in aula e votanti, 37 si sono pronunciati con l’opposizione a favore dell’emendamento soppressivo della norma che l’assessore regionale al Turismo Dore Misuraca voleva imporre e solo 36 hanno votato secondo le indicazioni provenienti dall’esecutivo. E’ passato, invece, l’emendamento che dimezza gli Ato per la raccolta dei rifiuti, riducendoli da 27 a 14, in pratica uno per ogni 30 comuni o poco più, per cui nel messinese ce ne saranno tre: il primo riguarda Messina area metropolitana (ovvero sino a Barcellona); il secondo la zona ionica; il terzo un’area che raggruppa Sant’Agata Militello e le Isole Eolie.

Leave a Response