Tragedia nello Stretto, il cordoglio dello Stato

MESSINA – Il cordoglio dello Stato e dell’Assemblea di Palazzo Madama ai familiari delle vittime, assieme ai sensi della più viva partecipazione e l’augurio di una pronta guarigione ai feriti, è stato espresso stamani dal Presidente del Senato, Franco Marini, a Palazzo Zanca, sede civica del Comune di Messina. Il Presidente Marini è stato accolto dal sindaco della città, Francantonio Genovese, dalla Giunta municipale, dal Presidente del Consiglio, Fabio D’Amore, e dai consiglieri comunali. Il Presidente Marini si è trattenuto a colloquio per pochi minuti con il sindaco Genovese ed ha firmato l’albo d’onore di Palazzo Zanca, prima di rivolgere alla comunità messinese il messaggio di cordoglio dell’Assemblea di Palazzo Madama, per le vittime perite nella collisione nello Stretto di Messina. Dopo una breve saluto del sindaco Genovese, che ha ringraziato il sen. Marini per l’attenzione e la sensibilità mostrata, il Presidente del Senato ha indirizzato il sostegno commosso pensiero, di solidarietà e condivisione umana a tutte le persone coinvolte, sottolineando la pronta risposta di tutto il sistema dei soccorsi attivato dopo la collisione nello Stretto, tra il monocarena di Bluvia, Segesta Jet e la nave portacontainers Susan Borchard, che ha permesso di evitare un bilancio più pesante e che è stato d’esempio per tutto il Paese. Il Presidente Marini ha quindi lasciato Palazzo Zanca per recarsi alla Facoltà di Scienze a Papardo ove nell’Aula Polifunzionale ha presenziato all’inaugurazione dell’anno accademico 2006-2007 dell’Ateneo peloritano.

Nel tg90 di venerdì 19, visibile anche sul nostro sito internet, ampio servizio

Leave a Response