Roccalumera-Pembroke (Malta), siglato il gemellaggio

ROCCALUMERA – Si sono conclusi  i cinque giorni di festa per suggellare il protocollo definitivo del gemellaggio tra il comune di Roccalumera con quello di Pembroke (Malta). Il patto di gemellaggio è stato siglato  nel colleggio delle suore Cappuccine. Ed è giunto al termine di un pomeriggio intenso, ricco di emozioni che ha coinvolto in particolare i bambini ed i ragazzi delle scuole cittadine. Ma anche tanta gente comune che ha voluto partecipare alle iniziative che hanno accompagnato e anticipato l’evento. L’ultima giornata di festeggiamenti si è aperta  alle 15, 30 con un corteo che si è snodato la la via Umberto per poi concludersi nella chiesa dedicata al S. Patrono di Roccalumera, S. Antonio. Un corteo accompagnato dal suono della blasonata banda della Brigata Aosta ed al quale hanno preso parte oltre al sindaco Gianni Miasi, il comandante della stazione dei carabinieri Santo Arcidiacono, il colonnello dell’esercito Antonio Alecci  ed il tenente colonnello Attilio Longo, il comandante della Guardia di Finanza di Alì Terme Domenico Catalano ed il comandante dei vigili urbani maggiore Giuseppe Basile. Ed ancora il presidente dell’Unione dei Comuni Onofrio Santoro, il sindaco di Alì Titta Di Blasi, il vice sindaco di Roccalumera Rosario Foscolo, consiglieri e assessori comunali. Il corteo giunto all’altezza del monumento ai caduto si è fermato ed è stato eseguito l’inno nazionale. La sfilata si è conclusa con un simbolico lancio di palloncini  davanti al santuario dedicato a S. Antonio dove è stata celebrata la santa messa, officiata dai sacerdoti Gaetano Murolo e Santino Caminiti. La funzione è stata animata dal coro parrocchiale della chiesa S. Maria del Carmelo di Roccalumera. Soddisfatti gli operatori economici che hanno intenzione di allargare i propri orizzonti commerciali.

Leave a Response