S. Teresa Riva, per i Ds è finita la fase politica

S. TERESA DI RIVA – La sezione dei Ds di S. Teresa di Riva ha diramato un comunicato stampa con il quale viene esaminata la situazione politico-amministrativa, in stallo ormai da circa 2 anni.
Una realtà ‘’che si prolunga ormai da troppo tempo – sostengono i diessini – e le voci attorno alla presentazione di una mozione di sfiducia, che si rincorrono da mesi in modo convulso e nebuloso, sono un chiaro indizio che una fase politica è finita e pertanto è necessario ripensare nuove strategie che servano a prefigurare un diverso e più chiaro assetto istituzionale. Secondo i Ds di S. Teresa Riva, il ‘’dato preminente che scaturisce dall’attuale panorama amministrativo è il fallimento di schieramenti cosiddetti “macedonia”, efficaci per sconfiggere il vecchio sistema di potere, ma insufficienti in ordine alla realizzazione di progetti innovativi e carichi di stimoli’’.
‘’Evidentemente – prosegue la nota dei Ds –  il tasso di disomogeneità politica dei contraenti, che si riteneva superabile sulla scorta di ragioni programmatiche, ha mantenuto profondi elementi di vischiosità, che non hanno consentito l’affrancamento dai lacci di logiche troppo particolaristiche e condizionanti.
‘’I Ds ritengono che, al di là dei tempi dello sbocco della crisi amministrativa (decesso immediato o lungo galleggiamento), occorra da subito lavorare per mettere in campo un’ alleanza che partendo dalle forze di centro sinistra si apra ai contributi di associazioni, forze sociali, movimenti,  che vogliono operare in modo innovativo rispetto alle vecchie logiche politiche.
E’ tempo di dare non solo un corpo – si legge nel comunicato stampa – ma soprattutto un’ anima al disegno di uno schieramento innovativo, sorretto da forti convergenze politiche  e ideali, capace non solo di rompere con il vecchio sistema di potere, ma  anche di dare risposte serie alle esigenze della nostra comunità.
‘’Tale disegno – conclude la nota – per avere maggiore forza di trascinamento, deve essere supportato da un ampio coinvolgimento dei cittadini: i Ds ritengono pertanto che lo strumento delle primarie per l’ indicazione del candidato sindaco sia un atto politico democratico che esprime la volontà popolare  e rafforza la coerenza di una proposta politica saldamente omogenea ed autenticamente innovativa’’.

Leave a Response