Taormina, rientra l’emergenza smaltimento rifiuti

TAORMINA – Risolta l’emergenza spazzatura. Taormina è stata autorizzata a servirsi dell’impianto di Motta S. Anastasia, in provincia di Catania. Lo ha comunicato, alle 8 di stamattina, il sindaco, Carmelantonio D’Agostino. “L’autorizzazione –aggiunge –  è a tempo indeterminato. Ciò vuol dire che la situazione deve considerarsi risolta”. Da oggi, quindi, i camion di MessinAmbiente potranno essere svuotati di tutta la spazzatura raccolta negli ultimi giorni, vale a dire da quando è stata chiusa la discarica di Mazzarrà S. Andrea. Anche oggi, comunque, gli operatori di MessinAmbiente hanno ritirato la spazzatura depositata nei cassonetti. In pratica, quindi, Taormina non ha sofferto per l’emergenza che ha interessato l’intera provincia di Messina. “Siamo soddisfatti per come –dice l’assessore al Turismo, Salvo Cilona- è stata risolta questa vicenda. Taormina non poteva certo restare senza discarica. In ballo c’è l’immagine e la credibilità della più importante località turistica della Sicilia”. Sta, intanto, provocando un dibattito una proposta dell’assessore Cilona, registrata da un quotidiano. Secondo l’amministratore taorminese, è tempo di verificare la possibilità di realizzare un  termovalorizzatore all’interno del comprensorio. Un impianto, cioè, che distrugga i rifiuti e nello stesso tempo produca energia pronta da sfruttare.  

Leave a Response