S. Teresa Riva, attuazione del Pit per il turismo

S. TERESA DI RIVA – Convocata dal sindaco di S.Teresa di Riva Carlo Lo Schiavo e dal proget manager ing. Carmelo Trimarchi si sé riunita a S. Teresa di Riva l’assemblea dei Comuni aderenti all’Ufficio unico del PIT 13 “Dal Turismo tradizionale ad un sistema turistico locale integrato. Sono intervenuti: Carlo Lo Schiavo, sindaco di S.Teresa di Riva; Mario Briguglio, sindaco di Scaletta Zanclea;
Antonino Crisafulli, sindaco di Itala; Lorenzo Grasso sindaco di Alì Terme; Giuseppe Briguglio sindaco di Mandanici;
Giovanni Miasi sindaco di di Roccalumera; Onofrio Santoro sindaco di Casalvecchio Siculo; Bruno Miliadò sindaco di Forza  d’Agrò; Giovanni Mauro sindaco di Letojanni;
Giovanni Foti sindaco di S. Alessio Siculo; Cettina Pizzolo vice sindaco di Savoca; Sebastiano Cavallaro assessore di Giardini Naxos; Antonino Restifo assessore di Comune di Limina; Enzo Scibilia assessore di Taormina;
Mario Barletta vice sindaco di Furci Siculo.
L’Avv. Carlo Lo Schiavo, sindaco di S.Teresa di Riva,  comune capofila, salutando gli intervenuti ha sottolineato la grande valenza del lavoro svolto per esaltare l’identità complessiva di un territorio vasto che va da Scaletta a Taormina, nonostante la difficoltà registrata spesso nello stare insieme.
Il proget manager Trimarchi ha sinteticamente relazionato su tutti i lavori svolti,  sulle finalità e sugli obiettivi del progetto Pit, nato per garantire la valorizzazione dei beni culturali, salvaguardare il patrimonio ambientale e dare l’avvio ad un processo di sviluppo equilibrato. Dopo i primi 24 milioni di euro iniziali, il PIT ha ottenuto ulteriori 6 milioni di euro di premialità per il rispetto delle procedure e, adesso, sta concorrendo per altri 4 milioni di euro per la capacità di spesa e per l’attuazione dei programmi.
Tutti i sindaci nei loro interventi hanno espresso parole di apprezzamento per il lavoro svolto, per come i progetti sono stati portati avanti, perché è stato superato il municipalismo sterile, e, con l’esperienza fatta, si sono gettate le basi per mettere in rete tutti i possibili servizi e le risorse disponibili per sostenere le realtà produttive del comprensorio. 
A conclusione dei lavori è stata approvata all’unanimità la relazione presentata e il quadro economico presentati dal  proget manager.

Leave a Response