S. Teresa. Crisi al Comune, consultazioni a rischio

S. TERESA DI RIVA – ‘’Delle consultazioni programmate per domani su iniziativa di Salvatore Sciacca e Nat Puglisi, noi di ‘’Uniti per S. Teresa di Riva’’, non sapevamo ufficialmente nulla. Lo abbiamo appreso dai giornali. Saremo comunque presenti alla discussione, anche se riteniamo che non sortirà alcunché di interessante”. Lo ha dichiarato alla nostra emittente il capogruppo  Jhonny Crisafulli, che ha aggiunto: ‘’La nostra posizione è ormai nota a tutti: siamo minoranza e tale intendiamo rimanere’’. L’incontro voluto da Nat Puglisi e Salvatore Sciacca è mirato alla soluzione della crisi che da oltre un anno e mezzo paralizza l’attività amministrativa. Due le strade percorribili: mozione di sfiducia al sindaco Carlo Lo Schiavo oppure la composizione di un gruppo che garantisca la maggioranza.  ‘’Noi chiederemo – ha aggiunto Crisafulli –  che prima di iniziare ogni tipo di trattativa, Puglisi e Sciacca devono far dimettere i rispettivi assessori di riferimento: Rita Palella e Pippo Morabito. Condizione indispensabile, quest’ultima, per avviare un dialogo costruttivo’’. Una situazione ormai sembra destinata a cristallizzarsi nel senso che ognuna delle parti in causa manterrà le posizioni fin oggi assunte. Dunque, per dirla in breve, si andrà avanti con una amministrazione priva di maggioranza e con l’ormai susseguirsi di voci che da un momento all’altro ventilano l’imminente mozione di sfiducia al sindaco. E in tutta questa incredibile storia, come abbiamo già avuto modo di dire, a pagarne le conseguenze sono i santateresini.

Leave a Response