Messina, chiesti 14 rinvii a giudizio

MESSINA – A conclusione dell’operazione “San Matteo” scattata lo scorso giugno e che portò all’arresto di 14 presunti appartenenti al clan di Giostra di Giuseppe Galli, figlio del boss Luigi condannato all’ergastolo in regime di carcere duro, i pm della Direzione Distrettuale antimafia Emanuele Crescenti e Vincenzo Barbaro ne hanno richiesto il rinvio a giudizio. L’accusa  per i presunti appartenenti alla cosca di Giostra è di associazione a delinquere, furto, rapina, danneggiamento, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Leave a Response