Frode commerciale: tre arresti tra Taormina e Giardini

TAORMINA – In prossimità delle festività natalizie, i carabinieri della Compagnia di Taormina, diretti dal capitano Domenico Albanese, hanno intensificato i controlli sul territorio, con l’intento di porre un freno ai reati relativi alla frode commerciale ed al contrasto dell’immigrazione clandestina. I servizi di vigilanza hanno interessato, in particolare, l’asse commerciale compreso tra il territorio di Taormina e Giardini. La laboriosa azione ha interessato anche i piccoli centri arroccati lungo le valli d’Agro’ e dell’ Alcantara. Sono stati eseguiti degli arresti a Giardini, Taormina ed anche a Roccella Valdemone. In particolare, i militari dell’Arma, hanno accertato reati nei confronti di: Fall Pape, 23 anni, senegalese, (accusato di vendita di materiale audiovisivo privo del marchio Siae, ricettazione di materiale contraffatto, inottemperanza agli obblighi del permesso di soggiorno); Lin Quinghua, 45 anni, originario della Repubblica popolare cinese ed Averiti Marius Bogdan, 21 anni, romeno, (per inottemperanza  dell’ordine di espulsione dal territorio italiano). Si e’ proceduto, inoltre, al deferimento in stato di libertà di: F.B., 31 anni, senegalese (per commercio di prodotti contraffatti) e di D.A.K., 66 anni, senegalese (per falsità materiale in atto pubblico). Nel corso dell’operazione sono stati numerosi i sequestri operati dai carabinieri. La merce confiscata va dai capi di vestiario, compresi gli accessori, ai cd-dvd, il tutto considerato di un buon valore commerciale.

Leave a Response