S. Alessio, doloso l’incendio nel cantiere del sindaco

S. ALESSIO SICULO –  L’incendio di domenica scorsa sviluppatosi nel cantiere dell’Eliothel di proprietà del sindaco Giovanni Foti è di natura dolosa. Lo hanno stabilito i carabinieri della Compagnia di Taormina e quelli della caserma di S. Alessio dopo una serie di accurate indagini. A quanto pare l’autore dell’attentantato una volta dentro il cantiere avrebbe raggiunto l’escavatore, rotto un vetro della cabina, sparso il liquido appiccando le fiamme, che hanno danneggiato la cabina. Il mezzo meccanico, del costo di 80 mila euro, è di proprietà della ditta che sta eseguendo lavori di sbancamento per la ricostruzione dell’Eliothel.
Giovanni Foti, che da qualche giorno è fuori sede, da noi raggiunto telefonicamente si è detto amareggiato e preoccupato. ”Di fronte ad episodi come questi – ha aggiunto Foti – mollerei tutto e andarmene lontano ma l’attaccamento e la voglia di contribuire a migliorare questa Terra mi dicono che devo rimanere”. Non è la prima volta che il sindaco di S. Alessio Siculo viene ”attenzionato” con simili azioni.
 

Leave a Response