S. Teresa, gli studenti incontrano Gian Antonio Stella

S. TERESA DI RIVA – Lunedì 20 novembre 2006 gli alunni del Liceo classico ”E. Trimarchi” di S.Teresa di Riva incontrano Gian Antonio Stella un importante editorialista del Corriere della Sera nonché abile saggista e narratore.
L’iniziativa rientra nel progetto presente nel Piano dell’Offerta formativa “Leggiamo gli autori contemporanei” che da anni dà la possibilità agli alunni di leggere lavori di saggistica e narrativa contemporanea e poi di incontrare direttamente per un confronto-dibattito i loro autori.
Gli alunni, coordinati dai docenti Francesco Messina e Pasqua Santoro, hanno letto il romanzo di Stella “ Il maestro magro”, una  tenera storia d’amore tra due personaggi, Osto ed Ines, alla ricerca di un riscatto sociale nell’ Italia del dopoguerra.
Il romanzo, oggetto di analisi e di riflessione, è stato apprezzato dagli studenti durante un percorso di lettura guidata sia in classe che a casa. Gli alunni si sono cimentati anche nella rielaborazione critica della vicenda narrata producendo relazioni, recensioni e nel recupero di canti popolari della Sicilia e del Polesine, realtà regionali entro cui si snoda la storia. Questo racconto di emigrazione ha dato ai nostri alunni la possibilità di comprendere, oltre a quanto emerge dalle pagine di storia ufficiale, quanto difficile sia stata la vita di tutti quei siciliani che hanno lasciato la nostra terra per cercare altrove una vita più dignitosa, lontano da fame e mafia. Insieme i nostri studenti hanno attenzionato, altresì, quanto l’itinerario dei migranti sia costellato di sacrificio e di dolore e di speranza di rinascita. Nel ricordo della nostra gente che ha emigrato oggi su tutti noi pesa il dovere morale di accogliere con rispetto e dignità gli immigrati che entrano regolarmente nel nostro paese per vivere più decentemente.
Un altro importante obiettivo culturale e formativo è stato pienamente raggiunto – sottolinea il dirigente prof. Rosario Calabrese – in quanto la nostra scuola si impegna quotidianamente per una sana e consapevole crescita umana dei nostri allievi

Leave a Response