Taormina aspira a diventare patrimonio mondiale

TAORMINA – Le bellezze, la natura, il territorio ed i monumenti di Taormina sono già all’attenzione degli esperti che decidono e gestiscono la Lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco.  La richiesta risale allo scorso 27 aprile quando la città era amministrata dal commissario straordinario Nicolò La Barbera, nominato dalla Regione a seguito della scomparsa del sindaco Aurelio Turiano.
Insieme alla richiesta è stata presentata una lista del Patrimonio di Taormina  reputato di valore mondiale.
La pratica è seguita, come prevedono le leggi in merito, da uno speciale Dipartimento del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, quello che si interessa della Ricerca, l’Innovazione e l’Organizzazione.
 “Nei giorni scorsi – dice il sindaco, Carmelantonio D’Agostino- ero stato invitato ad interessarmi di questa iniziativa. Ricordavo che la proposta era stata avanzata ma ero stato smentito. Il funzionario comunale che ha seguito la pratica, l’architetto Lucia Calandruccio, mi ha informato sullo stato delle cose. Ora, quindi, non resta che verificare presso il Ministero come stanno le cose. Certamente – ha precisato- questo è un progetto che interessa e coinvolge l’intera città e non solo l’amministrazione comunale ed i partiti politici”.

Leave a Response