S. Teresa, il ricorso dell’ing. Claudio Pellegrino

S. TERESA DI RIVA – Grande attesa per l’esito del ricorso dell’ing. Claudio Pellegrino, dipendente del Comune di Santa Teresa di Riva, contro la determina del sindaco Carlo Lo Schiavo con la quale è stato rimosso dalla direzione Urbanistica e Lavori pubblici, incarico che è stato affidato ad un professionista esterno all’organico comunale, l’arch. Agatino Battaglia, che è stato assunto a tempo determinato con contratto part-time.
Del ricorso si occuperà domani nell’udienza fissata per le 11,30 il giudice unico del lavoro del tribunale di Messina, Ludovico Villari. Pellegrino sarà rappresentato dall’avvocato Gaetano Sorbello mentre il Comune di S. Teresa di Riva ha nominato suo legale di fiducia l’avv. Giovanni Randazzo.
La questione, però, è molto più vasta visto che l’ing. Pellegrino, che nel 1994 aveva vinto il concorso per un posto di ingegnere capo al Comune rivestendo sempre incarichi direttivi, nel suo ricorso di 14 pagine ha specificamente accusato il sindaco Lo Schiavo di averlo rimosso dall’incarico per avere disatteso le direttive dell’amministrazione che riguardavano le gare di appalto a cui dovevano essere invitate «poche e determinate ditte» secondo quanto scrive l’ing. Pellegrino. In seguito a questa denuncia la Procura ha promosso una inchiesta e acquisito atti inerenti le gare espletate prima e dopo la defenestrazione del dirigente.

Leave a Response