Da domenica la 1° fiera ”Sapori in Val d’Agrò”

Domenica prossima, 5 novembre, inizierà la I. Fiera Regionale “Sapori in Val d’Agrò”, la mostra mercato itinerante organizzata dalla società consortile Akronfiera, formata dai comuni di Savoca, Casalvecchio Siculo, Antillo, Limina e Roccafiorita. Cos’è “Sapori in Val d’Agrò” E proprio Roccafiorita terrà a battesimo il ciclo di manifestazioni mirato a far emergere dall’oblio le piccole realtà artigianali ed agroalimentari della Val d’Agrò, attraverso la riproposizione di ricette caratteristiche e la valorizzazione delle piccole imprese, mediante la realizzazione di brochure che illustrano sia le caratteristiche dei prodotti che delle imprese che parteciperanno all’intero ciclo. In altre parole, Akronfiera tenta di far emergere dal territorio tutto il meglio delle varie sagre ed eventi locali che hanno caratterizzato in questi anni il territorio dell’Agrò e rifunzionalizzare queste manifestazioni alle esigenze del mercato ed alle necessità promozionali delle risorse locali. Far conoscere di più e meglio le risorse, quindi, e progettarne una commercializzazione ordinata e costante, mettendo insieme le esperienze e le energie delle piccole e piccolissime imprese, dei comuni e dell’assessorato regionale alla Cooperazione ed Artigianato.
Perciò, Sapori in Val d’Agrò, che sarà presentata domenica 5 alle 10,30 presso il Palazzetto dello Sport di Roccafiorita, con un incontro-dibattito sulle ipotesi di sviluppo delle risorse locali, in chiave commerciale, turistica e culturale, alla presenza dell’assessore regionale Nino Beninati; del funzionario dell’assessorato regionale all’Agricoltura Giorgio Foti; del sindaco di Roccafiorita, Pippo Bartolotta; del presidente di Akronfiera (e sindaco di Savoca) Nino Bartolotta; del presidente della sede comprensoriale di Archeoclub, Santino Mastroeni; e di molti artigiani ed imprenditori, tra cui Attilio Interdonato, presidente del Consorzio Limone Interdonato, reduce dai successi del Salone del Gusto di Torino e del Sial di Parigi. Nel pomeriggio, inizierà la manifestazione con l’allestimento degli stand da parte dei circa 25 imprese presenti, che illustreranno le loro attività artigianali ed agroalimentari.
“Sapori in Val d’Agrò” proseguirà il 18 e 19 novembre e Savoca; il 9 e 10 dicembre a Casalvecchio Siculo; il 16 e 17 dicembre a Limina. Akronfiera: cos’è, cosa fa, cosa spera
Akronfiera è una società consortile nata da meno di un anno e voluta dall’assessorato regionale alla Cooperazione, allora retto da Carmelo Lo Monte e da cinque amministrazioni comunali del territorio: Savoca, Casalvecchio, Limina, Roccafiorita ed Antillo. Il presidente è il sindaco di Savoca, Nino Bartolotta il resto del C.d.A. è formato da un esponente per ogni comune: Giuseppe Lo Giudice per Casalvecchio Siculo; Rosanna Ragusa per Limina; Fabio Orlando per Roccafiorita e Salvatore Muscolino per Antillo. Akronfiera si propone avvicinare le risorse locali alle realtà commerciali e trasformare queste risorse in potenzialità produttive. Intende farlo attraverso un adeguato supporto promozionale e pubblicitario ed attraverso la rifunzionalizzazione delle tipiche sagre che da anni si susseguono sul territorio trasformandole in momenti di informazione, formazione, promozione e marketing. Non solo offrire i prodotti, quindi, ma favorire contatti, individuare ed indicare vie di mercato, proporre e disporre strumenti di marketing ed ove possibile finanziari per la trasformazioni di queste importanti ma invisibili realtà artigianali, in tutti i sensi, in strumenti produttivi. Questa la sfida che Akronfiera intende porsi ed intende porre al territorio ed alle istituzioni.

Leave a Response