Messina, ”Ecosistema rischio 2006” di Legambiente

MESSINA – Domani, 3 novembre alle ore 9.30, nella Saletta delle Commissioni, presso la Sede della Provincia Regionale di Messina saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa i dati di “Ecosistema Rischio 2006”, lo studio inedito realizzato da Legambiente che propone un monitoraggio sulle azioni dei comuni di tutta la Sicilia classificati nel 2003 dal Ministero dell’Ambiente a “molto elevato” rischio idrogeologico. Una vera e propria classifica sull’operato di tante amministrazioni comunali per la sicurezza da alluvioni e frane, che valorizza gli esempi positivi e vuole essere uno stimolo per chi fa ancora troppo poco. L’indagine, oltre ad una valutazione complessiva sulla mitigazione del rischio idrogeologico, prende in esame l’urbanizzazione delle aree a rischio, le attività dei comuni legate all’informazione della popolazione sui comportamenti da adottare in caso di calamità e considera l’esistenza e l’efficienza dei piani comunali d’emergenza, il sostegno al volontariato di protezione civile e la presenza di macroelementi che costituiscano motivo di forte preoccupazione per il rischio idrogeologico. Alla conferenza stampa interverranno: Daniel Noviello, portavoce della campagna “Operazione fiumi”; Salvatore Granata, segretario di Legambiente Sicilia; Antonino Ferro, Assessore all’Ambiente della Provincia di Messina e Tanino Sutera, Assessore al Territorio e alla Protezione Civile della Provincia di Messina.

Leave a Response