Puzza di fogna al casello A-18, dipendenti in rivolta

ROCCALUMERA – I dipendenti del Consorzio autostrade siciliane, in servizio al casello di Roccalumera, hanno denunciato una situazione di pericolo per la loro salute. In una lettera inviata ai sindaci dei comuni di Roccalumera, Pagliara e Furci Siculo, all’ispettorato provinciale del Lavoro ed all’Ausl 5 (settore igiene pubblica), hanno sottolineato che “l’area del casello è spesso invasa da odori nauseabondi di fogna, nocivi per la salute, sia di giorco che di notte”. Si parla di odori talmente forti che “oltre al continuo disagio olfattivo, provocano coniati di vomito o fortissimi mal di testa”. I 14 firmatari della missiva, che effettuano turni lavorativi di otto ore, parlano di una situazione “penosa e dannosa per la salute” e pertanto chiedono “un intervento urgente con provvedimenti idonei per eliminare il problema”. Se ciò non avverrà, i dipendenti dell’A 18 che lavorano al casello di Roccalumera, a difesa e tutela della loro salute, hanno annunciato che “saranno costretti ad adire le vie legali”. Il delegato del personale, Ottavio Pavone, ha parlato di “un fatto nocivo non solo per la salute dei lavoratori ma anche per tutto il comprensorio jonico per l’impatto che esso ripercuote nel campo turistico, alberghiero e commerciale”.

Leave a Response