Messina, nega rapporto sessuale e poi viene derubato

Episodio dai risvolti per certi versi strani, ieri mattina a Messina, nella zona del Lago grande di Ganzrri. Protagonista involontario un uomo che stava percorrendo un tratto di marciapiedi adiacente al Lago quando è stato avvicinato da un uomo alla guida di un’auto che lo ha convinto a salire sull’autovettura. Una volta a fianco del conducente la vittima è stata minacciata di morte se non avesse acconsentito ad un rapporto sessuale. Poi, viste le sue resistenze, lo sconosciuto ha desistito dall’approccio ma ha preteso la consegna del portafogli, contenente 700 euro, e del cellulare. Quindi lo ha abbandonato in strada. La vittima ha denunciato l’episodio ai carabinieri della stazione di Faro Superiore che hanno immediatamente avviato le indagini. A quanto è dato sapere gli inquirenti avrebbero fermato un pregiudicato, al quale sarebbero stati contestati i reati di sequestro di persona, rapina e tentata violenza sessuale.

Leave a Response