Nizza. Multa e sequestro di pesce della Guarda costiera

NIZZA DI SICILIA – Il Nucleo polizia marittima e Difesa costiera della Capitaneria di Porto (composta dai capi Castrignano,  Zappalà,  e dai sotto capo Schepici e Fallica) in seguito ad un controllo a Nizza di Sicilia ad un natante da diporto, che era appena rientrato da una battuta di pesca, ha elevato al  proprietario dell’imbarcazione una contravvenzione di 1.032,00 euro.  Si è proceduto anche al sequestro amministrativo di una rete di 250 metri circa, tipo tremaglio, e 6 chilogrammi circa di pescato misto, per pesca sportiva con attrezzi non consentiti.
Gli uomini della Capitaneria di Porto di Messina, inoltre, sotto le direttive del comandante Samiani, nel corso della nottata hanno ispezionato e sottoposto a controllo 10 automezzi adibiti al trasporto di prodotti ittici. L’intervento rientra nell’ambito delle operazioni finalizzate ad eventuali frodi alimentari ai danni del cittadino. Dai controlli effettuati è risultato che mezzi viaggiavano sprovvisti del Documento di Trasporto. Pertanto i conducenti sono stati verbalizzati con una sanzione amministrativa 10.328,00 euro ciascuno. Sono stati redatti altrettanti verbali di sequestro cautelativo (sino alla produzione del relativo documento mancante), per complessivi   392 chilogrammi di pesce.

Leave a Response