Sub messinese perde la vita nel mare di Vulcano

MESSINA –  Un ingegnere di Messina, Massimo Merlino di 32 anni, è morto ieri pomeriggio durante una battuta di pesca subacquea con due amici nelle acque antistanti l’isola di Vulcano. Merlino, secondo i primi riscontri, sarebbe morto per una sincope. I due compagni d’immersione hanno notato il corpo galleggiare esanime. Il cadavere è stato trasportato nella camera mortuaria del cimitero di Lipari a disposizione del medico legale e del magistrato della Procura di Barcellona Pozzo di Gotto.

Leave a Response