Messina. Inveisce contro medici e poliziotti: arrestato

MESSINA – Prima minaccia con una spranga di ferro un vicino poi, fermato e trasportato all’ospedale ”Piemonte” per un Tso (trattamento sanitario obbligatorio, si scaglia contro i medici e i poliziotti, ferendoli. E’ finito così in manette Alessandro Cipriano, 25 anni, di Messina, arrestato dagli agenti della Sezione volanti della Polizia di Messina con l’accusa di resistenza a pubblico ufficale, lesioni personali e minacce. La scorsa notte un vicino del 25enne aveva chiamato la Polizia per denunciare Cipriano che, con una spranga di ferro in mano, lo minacciava. All’arrivo delle volanti il ragazzo si è scagliato contro gli agenti che con fatica sono riusciti a bloccarlo e a trasporarlo all’ospedale Piemonte sottoporlo a Tso. Tolte le manette per permettere ai medici di visitarlo i cinque agenti rimasti a presidiare la stanza si sono visti aggrediti dall’uomo. Neanche il medico, che si è preso due ceffoni, è sfuggito alla furia del 25enne. I cinque agenti hanno riportato invece lesioni guaribili in sette giorni.

Leave a Response