FURCI. Villa nel degrado tra sporcizia e atti vandalici

FURCI SICULO – Furci Verde, la villa comunale di Furci Siculo che sorge alla periferia sud del paese, versa in condizione di assoluto degrado. Incuria ed atti di vandalismo hanno fatto del polmone verde furcese una sorta di pattumiera e di campo di battaglia. La cavea, dove si sono svolti gli spettacoli estivi è divenuta un ricettacolo di rifiuti, ammassati sotto i tubi innocenti che reggevano il palcoscenico, che nessuno ha provveduto a fare rimuovere per riportare l’anfiteatro in una condizione di decenza. Ma non è tutto. All’incuria degli amministratori comunali, ai quali il tutto è passato inosservato, va aggiunto l’operato dei vandali che hanno distrutto parte dei lavori realizzati per rimettere a norma l’impianto al fine di poter ospitare le manifestazioni estive. Diversi punti luce tra cui quelli ubicati lungo gli scalini che conducono alle tribune, e che fanno da guida agli spettatori, sono stati letteralmente distrutti. In più punti il marmo delle gradinate è stato rotto e i vandali non hanno nemmeno risparmiato il pavimento della cavea, che era stato messo a punto all’inizio dell’estate. Il vice presidente del Consiglio comunale, Nino Barca, alla vista dell’increscioso quadretto si è detto sconsolato. Ha stigmatizzato l’inerzia dell’amministrazione comunale ma ha puntato l’indice, in particolare, sui ripetuti atti vandalici che stanno distruggendo cavea e villa. Il sindaco Sebastiano Foti, rientrato in sede dopo un periodo di vacanza, ha detto che si interesserà in prima persona della delicata questione. Intanto, diversi cittadini, chiedono che Furci Verde sia preservata dagli atti vandalici magari stabilendo degli orari di apertura e chiusura al pubblico.

Leave a Response