Ascoli- Messina 1-1. I giallorossi raggiunti all’88

Il Messina pareggia 1 a 1 ad Ascoli e porta a casa un prezioso punto che fa classifica. Peccato perché con un pizzico di fortuna in più l’undici di Bruno Giordano poteva fare il colpaccio. Visto come sono andate le cose in campo un pareggio giusto che, comunque, lascia l’amaro in bocca ai messinesi che a un minuto dalla fine erano in vantaggio. Il tecnico dei bianconeri si affida al classico 4-4-2, con la coppia Bjelanovic-Paolucci in avanti, mentre Giordano schiera la stessa formazione della vittoria di sette giorni fa contro l’Udinese, con Cordova chiamato ad ispirare le punte Riganò e Di Napoli. Partono di gran carriera i padroni di casa, che creano qualche apprensione nella retroguardia giallorossa. Il Messina non riesce ad imprimere ritmo e subisce le folate dell’Ascoli. Nel primo tempo un solo tiro in porta per i messinesi, quello di Cordova che costringe Pagliuca alla deviazione. Nel secondo tempo un Messina più incisivo anche se raramente si rende pericoloso sotto la porta avversaria. Al 62′ arriva inaspettato il vantaggio per i giallorossi: Masiello scodella un pallone in area e Riganò colpisce di testa. Un gol di straordinario pregio tecnico. L’Ascoli non ci sta e continua nell’affannosa ricerca del pareggio. All’88’, per somma di ammonizioni, cartellino rosso per Parisi. Un minuto dopo l’Ascoli va a segno con Perrulli. Nei 6 minuti di recupero, il Messina è in evidente affanno e rischia grosso. Il triplice fischio per la squadra giallorossa equivale alla fine di un incubo.  E mercoledì nel turno infrasettimanale arriva al ”San Filippo” la Reggina per l’atteso derby dello Stretto.

Le formazioni:

ASCOLI: Pagliuca; Foglio, Cudini, Nastase, Lukovic; Giampà (Skela dal 14′ s. t.), Pecchia (Galoppa dal 27′ s. t.), Boudianski, Fini; Paolucci (Perrulli dal 25′ s. t.), Bjelanovic (Boccalini, Pecorari, P. Zanetti, Guberti). All. Tesser.

MESSINA: Storari; Lavecchia, Zanchi, Iuliano, Parisi; Coppola, De Vezze (Alvarez dal 16′ s. t.), Masiello; Cordova (Morello dal 37′ s. t.), Riganò, Di Napoli (Iliev dal 25′ s. t.) (Caglioni, Rea, Ogasawara, Sullo). All. Giordano.
ARBITRO: Banti di Livorno.
RETI: Riganò al 62′, Perrulli al 88′.

 

I risultati della seconda giornata di Serie A: Ascoli-Messina 1-1 (63′ Riganò/M; 88′ Perrulli/A) Catania-Atalanta 0-0 Empoli-Chievo 1-1 (15 Mandelli/C; 61′ Vannucchi/E) Lazio-Palermo 1-2 (11′ Di Michele /P; 38′ Di Michele/P; 73′ Rocchi/L) Livorno-Fiorentina 1-0 (56′ Lucarelli/L) Siena-Roma 1-3 (47′ Taddei/R; 70′ Pizarro/R; 87′ Frick/S; 92′ Okaka/R) Udinese-Torino 2-0 (25′ Di Natale/U; 65′ Felipe/U) Parma-Milan (ore 20.30) Già disputate: Reggina-Cagliari 2-1 (52′ A. Lucarelli/R, 62′ Rig. Suazo/C, 93′ Bianchi/R) Inter-Sampdoria 1-1 (48′ Rig. Flachi/S, 80′ Aut Bonanni/S).
La classifica: 6 (2) Roma 6 (2) Palermo 4 (2) Inter 4 (2) Atalanta 4 (2) Catania 4 (2) Messina 4 (2) Empoli 3 (2) Livorno 3 (2) Siena 3 (2) Udinese 1 (2) Torino 1 (1) Parma 1 (2) Ascoli 1 (2) Chievo 1 (2) Sampdoria 0 (2) Cagliari -5 (1) Milan -11 (2) Lazio -12 (2) Reggina -19 (2) Fiorentina. Stasera posticipio Parma-Milan.

Leave a Response