S. TERESA. Discarica Ligoria, al via lavori di recupero

S. TERESA DI RIVA – Finalmente, la discarica sita in contrada Ligoria, nata in regime di emergenza, verrà trasformata in una discarica controllata e ispezionata a norma di legge. L’amministrazione comunale dopo un anno di lavoro ha ottenuto un servizio indispensabile per la comunità (lo smaltimento dei rifiuti) sistemando una discarica che, potenzialmente, è una bomba ecologica. Per raggiungere l’importante risultato è stato elaborato un progetto complessivo che mira alla caratterizzazione e messa in sicurezza dei moduli già esauriti, che recupera tutta la capacità residuale di cui la discarica dispone e che prevede l’utilizzazione dell’area dopo la sua chiusura (con piantumazione di alberi e controllo delle emissioni)”. Con il mutuo già autorizzato (di 221mila euro) verrà recuperata una parte della capacità residuale della iscarica; il resto dell’opera sarà interamente finanziato dalla Regione. La gara espletata ieri (1° stralcio funzionale) è stata aggiudicata alla ditta “Effe Costruzioni” di S.Teresa di Riva. Il progetto,  redatto dall’ing. Carmelo Francesco Oliva e da Giuseppe Zaffino, prevede lavori, pari a 142.989 euro.  “Con una razionalizzazione della capacità della discarica e con un paziente lavoro, di intesa con il Prefetto, ha sottolineato il sindaco Carlo Lo Schiavo, siamo riusciti ad evitare di andare in giro per la Sicilia alla ricerca di una discarica per i nostri rifiuti, facendo risparmiare ai nostri concittadini centinaia di migliaia di euro. Siamo riusciti, inoltre, a far approvare la tariffa al Commissario per l’Emergenza rifiuti,  dopo un lungo lavoro svolto dal nostro ufficio tecnico, sotto la guida del nostro consulente ambientale, d’intesa con l’assessore Leonardo Racco. Siamo felici – ha concluso Lo Schiavo – che questa opera si avvia ad essere completata con il recupero ambientale di un’area e con la sistemazione di un servizio fondamentale per la nostra comunità”.

Leave a Response