Messina. Accesso ai crediti per operatori agricoli

MESSINA – L’assessore provinciale all’Agricoltura,  Orazio Miloro, ha riunito stamani i funzionari del suo assessorato per esaminare ed approfondire le problematiche derivanti dal cronico problema dell’accesso al credito segnalato, nei giorni scorsi, da numerosi operatori al “punto verde”, istituito di recente dalla  Provincia regionale. “Le notevoli difficoltà che si incontrano per accedere al credito bancario – ha dichiarato l’assessore Miloro – si accentuano ulteriormente in un settore produttivo, come quello agro-zootecnico, caratterizzato dalla presenza numerose micro-aziende”. “L’attenzione posta su questa tematica – ha sottolineato Miloro – trova ragione nella necessità di reperire risorse finanziarie coerenti con la nascita e lo sviluppo di moderne e competitive realtà produttive, specie di minori dimensioni, che consentono di accentuare il ruolo propulsivo da sempre assunto per la crescita del territorio. Adesso, a fronte delle crescenti necessità di capitale di finanziamento, permane uno scarso afflusso di disponibilità, a causa di una tutt’altro che snella e molto discutibile procedura di concessione di prestiti, che rende a dir poco gravosa l’erogazione del credito, vincolato spesse volte a rigidi e sterili criteri contabili ”. “Per questo abbiamo attivato subito i nostri uffici – ha spiegato Miloro – e coinvolgeremo in questo percorso le associazioni datoriali, sindacali e di categoria, per verificare prioritariamente la possibilità di intervenire eventualmente con forme più snelle ed accessibili nel ricorso al credito in occasione di eventi eccezionali (come gelate e allagamenti) e di iniziative finalizzate all’incremento della produzione, soprattutto attraverso innovazioni o trasformazioni tecnologiche”. “L’obiettivo è duplice – ha continuato Miloro – : avvicinare il sistema bancario agli operatori e ridurre l’onere dei tassi d’interesse”. In ultima analisi sono due le strade percorribili sulle quali bisognerà impegnarsi: l’individuazione o la creazione di un consorzio di garanzia e l’istituzione di un fondo da destinare all’abbattimento dei tassi di interesse praticati dalle banche. Per raggiungere questi obiettivi l’assessore ha anticipato che investirà del problema il governo regionale e nazionale, oltre a proporre un confronto immediato con i maggiori istituti bancari della provincia, ancora troppo distanti e diffidenti dalla realtà economico-imprenditoriali, specie, del meridione d’Italia. Nei prossimi giorni, l’assessore Miloro investirà del problema anche la Consulta Provinciale dell’Agricoltura per delineare il percorso più idoneo ed efficace per affrontare un problema sul quale si è sempre molto dibattuto ma, in concreto, mai affrontato.

Leave a Response