Roccalumera. Da un primo accertamento: acqua potabile

ROCCALUMERA – L’acqua a Roccalumera è potabile. Sono stati resi noti stamane i risultati delle analisi richieste dal Comune in seguito alla vicenda legata al cattivo funzionamento del depuratore consortile nei giorni a cavallo di ferragosto. L’esito dunque è negativo, nel senso che l’acqua è batteriologicamente pura, sia quella del pozzo Pagliara quanto quella dell’acquedotto comunale. Nei giorni scorsi i consiglieri comunali di minoranza  hanno presentato un esposto sui disagi che si sono creati al depuratore parlando di presunto rischio igienico-sanitario in particolare legati ad un pozzo di captazione di acqua potabile, che sorge a poche decine di metri da due vasche utilizzate dal Comune per raccogliere i liquami che stavano tracimando dall’inadeguata condotta fognaria. L’impianto nei giorni precedenti alla presentazione dell’esposto era stato attenzionato dai funzionari dell’Ufficio dipartimento Ambiente della Provincia, Concetta Cappello e Cosimo Cammaroto. I due, avrebbero accertato che non esiste, al momento, alcuna emergenza, e che il depuratore è perfettamente funzionante. I risultati resi noti stamane, e realizzate dal Centro analisi e servizi di Barcellona Pozzo di Gotto, hanno fatto tirare un sospiro di sollievo al sindaco Gianni Miasi il quale ha evidenziato per l’ennesima volta che “nei giorni di ferragosto si è operato esclusivamente nell’interesse dei cittadini di Roccalumera, ed ogni decisione è stata adottata per evitare ulteriori gravi disagi derivanti da un impianto inidoneo a smaltire la gran mole di reflui nei caldi giorni agostani”. Intanto questa mattina due operatori dell’Ufficio igiene pubblica dell’Asl hanno prelevato altri campioni d’acqua per un controllo di routine. I prelievi sono stati effettuati a Piazza Mazzullo, nella frazione Sciglio e a Roccalumera centro.

Leave a Response