Ponte Pagliara: ”Presenteremo un esposto a Di Pietro”

FURCI SICULO – Il sindaco di Furci Siculo Sebastiano Foti, ha replicato duramente alla notizia dell’ordinanza firmata dal dirigente tecnico dell’Anas, ing. Giovanni Laganà, con la quale ha prorogato il termine di consegna dei lavori di consolidamento e restauro del ponte Pagliara, parte integrante della Strada statale 114 e che unisce il comune di Roccalumera a quello di Furci. Dopo essersi messo in contatto con il primo cittadino di Roccalumera, Gianni Miasi, ha dichiarato che se non ci saranno risposte certe da parte dell’Anas sulla data di ultimazione dei lavori, sarà presentato un esposto al ministro per le infrastrutture Di Pietro. Nell’ordinanza (la n. 34 del 28 agosto) si specifica che «durante l’esecuzione dei lavori si è reso necessario eseguire lavorazioni non preventivate, che hanno determinato lo slittamento del termine utile per l’ultimazione dei lavori».
Ricordiamo che, lo scorso anno, a seguito di un controllo dei tecnici dell’Anas, il ponte Pagliara (di 110 metri) è stato dichiarato pericolante per cui sono stati previsti interventi urgenti di restauro e consolidamento. Con una ordinanza del 16 gennaio scorso, l’Anas ha avviato i lavori, dopo la chiusura del ponte e dopo aver realizzato una passerella provvisoria sull’alveo del torrente, all’altezza del lungomare, per unire direttamente i due comuni. I lavori dovevano essere completati entro sei mesi, ma i tempi non sono stati rispettati.

Leave a Response