Pianificazione turistica inesistente nella ionica Messinese

NIZZA DI SICILIA – La lotta all’attendamento selvaggio in spiaggia, la precaria situazione igienica di via Nave a Nizza di Sicilia e la politica turistica su scala comprensoriale inesistente sono i temi di una nota diramata questa mattina dal consigliere comunale di Nizza e consigliere dell’Unione dei Comuni delle Valli joniche e dei peloritani Giacomo D’Arrigo, della Margherita. “Le giuste proteste dei cittadini di Nizza su questi argomenti,  in questi giorni di fine estate – evidenzia D’Arrigo – sono assolutamente da condividere ed attenzionare. Nelle settimane e nei mesi passati – aggiunge – avevo chiesto, insieme al gruppo di minoranza di cui faccio parte, con interrogazioni e solleciti all’amministrazione comunale, di intervenire per tempo sulle varie problematiche in questione, ma oggi, a fine agosto, i problemi sollevati sono ancora irrisolti e la protesta dei cittadini costretti a convivere con una serie di disservizi e che per mesi hanno atteso un segnale, è giusta e merita attenzione. Spero – prosegue la nota di D’Arrigo – che l’amministrazione comunale intervenga adesso in maniera concreta e per tempo sui vari problemi, ascoltando quindi le proteste dei cittadini di Nizza. Nei mesi scorsi, su tutti e tre gli argomenti in questione (attendamento selvaggio, la discarica a cielo aperto che a lungo ha fatto bella mostra di se in via Nava e la mancanza di una politica turistica comprensoriale)  erano stati oggetti di altrettante interrogazioni al sindaco di Nizza, Carmelo Rasconà e al presidente di turno dell’Unione dei Comuni. NEL TG 90 DEL 24 AGOSTO L’INTERVISTA AL CONSIGLIERE GIACOMO D’ARRIGO

Leave a Response