Nizza, discarica a cielo aperto in pieno centro abitato

NIZZA DI SICILIA – Dopo l’ennesima e vibrante protesta di numerosi cittadini di Nizza di Sicilia, gli operai dell’Ato 4 hanno iniziato a ripulire l’isola ecologica di contrada Nave. Si tratta di un’arteria perpendicolare alla popolosa via Villafranca, a monte del centro abitato, dove sorgono parecchi complessi residenziali. Alcuni cittadini di Nizza di Sicilia si sono recati questa mattina dal sindaco Carmelo Rasconà per segnalare il grave disagio esortandolo a trovare una soluzione.
Al primo cittadino sono state mostrate anche delle foto inerenti il degrado di un’area adibita  a discarica, nel vero senso del termine, in pieno centro cittadino: un cumulo di poltrone, divani, cucine, materassi e rifiuti di ogni genere. E dire che nel progetto iniziale degli amministratori c’era la volontà di creare, proprio in quell’area, un’isola ecologica. La realtà invece si è rivelata diversa. Il cancello di accesso a quell’isola è chiuso da sempre ed i rifiuti accumulati all’esterno hanno rischiato di bloccare perfino la strada che collega ai complessi residenziali. L’interessamento dell’amministrazione di Nizza è stato immediato. Nella tarda mattinata di oggi, infatti, sono iniziati i lavori di ‘bonifica’ della zona, con l’auspicio che possa presto tornare decorosa e vivibile. I cittadini hanno avuto rassicurazioni dagli addetti ai lavori che si cercherà in tutti i modi di evitare il ripetersi di simili incresciose situazioni, ma non si escludono altre azioni di protesta. I cittadini, infatti, dal canto loro, si stanno mobilitando per dare vita ad un comitato al fine di chiedere, tra l’altro, un risarcimento danni. Quanti risiedono in quell’area, si sentono penalizzati ed hanno il timore che i loro immobili perdano di valore economico.

Leave a Response