Nizza di Sicilia, riti satanici all’interno del cimitero?

NIZZA DI SICILIA – Riti satanici durante la notte nel cimitero di Nizza di Sicilia o più semplicemente una bravata di gente in cerca di forti emozioni? L’interrogativo, al momento, non ha trovato conferme anche se in paese c’è chi è convinto che ci si trova di fronte a qualcosa che sconfina ogni ragionevole spiegazione. La vicenda spunta fuori dopo una segnalazione del custode che aveva notato nella zona nuova del cimitero su una tomba vuota uno strano disegno fatto con della cera sciolta: una stella a cinque punte dentro un cerchio. E  in un’altra occasione tracce di cera rossa e bianca. Simboli per riti satanici? Sarebbe azzardato definirli tali ma ciò ha turbato il custode che ha raccontato il tutto al sindaco Carmelo Rasconà. E così al cimitero è stato predisposto un sopralluogo effettuato dai vigili urbani. Nel contempo sono stati avvertiti i carabinieri di Roccalumera. Adesso il sindaco ha deciso di potenziare il servizio di sorveglianza dentro il cimitero. La storia dei presunti riti satanici nel cimitero di Nizza di Sicilia, a quando è dato sapere, sarebbe venuta fuori circa un mese addietro ma solo da qualche settimana si è diffusa in paese. A raccontarla un ragazzo, visibilmente spaventato, che si è confidato  con una catechista della chiesa di S. Giuseppe di cui è titolare il sacerdote Santi Gigante. ”Non escludo  nulla – ci ha detto il parroco -. Comunque bisogna andarci cauti per evitare facili allarmismii. Quanto segnalatomi, comunque, mi fa riflettere e mi lascia turbato”.

Leave a Response