I ”ciliari” di Alì Superiore hanno invaso Alì Terme

ALI’ TERME – Erano un centinaio gli aliesi di Alì Superiore che ieri hanno invaso strade e piazze di Alì Terme. Fanno parte dell’organizzazione dei festeggiamenti in onore della patrona di Alì Superiore, che si svolgeranno il 18, 19 e 20 agosto. L’ultima festa risale a dieci anni addietro. I ciliari hanno il compito di raccogliere offerte di denaro e oggetti d’oro per abbellire il manto che viene posto nei giorni della festa sulla statua di S. Agata. Gli aliesi hanno poi fatto il giro di Alì Terme, bussando a tutte le porte per ottenere un contributo. Si sono fatti sentire con i loro canti, le musiche, fermandosi in tutti i quartieri di Alì Terme. Un gruppo festoso fatto di giovani e meno giovani. Ieri mattina, prima tappa è stato il quartiere San Giuseppe dove i ciliari hanno ballato al suono di musiche tradizionali siciliane e inneggiando alla loro protettrice S. Agata. Hanno raccolto denaro e oggetti preziosi, molti dei quali saranno restituiti ai proprietari. Il corteo ha poi fatto il giro di Alì Terme attirando l’attenzione e le simpatie di tutti. Ultima tappa i ciliari l’hanno fatta in serata in piazza Nino Prestia. E anche qui si sono lasciati andare a canti e danze.

Leave a Response