Messina, ragazza di 21 anni muore dopo taglio cesareo

MESSINA – Una ragazza di 21 anni, Maria Luisa Cortese, è morta oggi pomeriggio al Policlinico di Messina dopo aver dato alla luce una bambina. La giovane, che abitava a Villafranca Tirrena in provincia di Messina, era stata sottoposta a taglio cesareo. Il decesso è avvenuto nella clinica di Ostetricia e ginecologia del Policlinico di Messina. La vicenda è stata denunciata alla magistratura dagli agenti del posto fisso di polizia. Il pm Vito Di Giorgio ha disposto il sequestro della cartella clinica, primo passo dell’inchiesta. Secondo le prime informazioni, la paziente avrebbe avuto una gravidanza tranquilla. La neonata è in ottime condizioni. Secondo una prima ipotesi, il decesso è sopravvenuto per effetto di uno shock anafilattico. Intanto la magistratura ha disposto l’autopsia e notificato sei avvisi di garanzia nei confronti dell’équipe medica del Policlinico tra i quali c’è l’anestesista Rosanna Panasiti, già indagata per la morte di Davide Campo avvenuta lo scorso settembre sempre al Polilicnico dopo un intervento di appendicite.

 

 La morte di Maria Luisa Cortese lascia nello sgomento il compagno Luciano Ipido, giovane operaio edile di Gesso, il padre Giuseppe Cortese, impiegato dell’Agenzia delle Entrate di Messina, la madre Concettina Silvestro e il fratello diciannovenne Angelo. Maria Luisa si era diplomata al professionale-Alberghiero “Antonello” di Messina.

Leave a Response