Taormina. “L’Asm presto punto di riferimento comprensoriale”

Taormina – L’Asm (Azienda servizi municipalizzata) spinge l’acceleratore per diventare punto di riferimento dei servizi a livello comprensoriale: ne è convinto il neo indicato presidente della municipalizzata, Bruno De Vita. “Dopo una prima fase di ricognizione e rotaggio – ha detto De Vita – è evidente che vi sono delle scadenze immediate legate, per esempio, alla definizione dei rapporti con il Comune, sia in riferimento al trasferimento dei servizi che al rapporto diretto tra i due Enti che va certamente disciplinato”. De Vita fa riferimento, evidentemente, ai contratti di servizio che dovrebbero, secondo il suo parere, organizzati con scadenza assolutamente urgente. “Un altro obiettivo – ha detto De Vita – è quello della trasformazione in Spa della municipalizzata  che è ormai un obbligo di legge. In questo modo si preparerà l’azienda a concorrere sul mercato anche alla luce delle recenti direttive europee sulla liberalizzazione dei servizi pubblici locali”. Il presidente è convinto, inoltre, che questo passaggio determini altri nuovi scenari. “Entro due anni – ha detto de Vita – si realizzerà l’ingresso dei privati nell’azienda e conseguentemente la possibilità di proporci, appunto, anche al di fuori del territorio di Taormina”. De Vita ha anche effettuato una ricognizione importante dello stato dell’azienda “Il parco macchine è stato di recente rinnovato – ha constatato De Vita – una importante iniziativa anche alla luce dei collegamenti che si devono organizzare o potenziare verso le frazioni”. L’azienda si appresta, comunque, a vivere un momento di potenziamento voluto appunto dalla nuova gestione. Si sta puntando anche ad una attenta gestione di tutta la complessa organizzazione. “Intendo proseguire – ha precisato De Vita – la politica del risanamento finanziario e del contenimento dei costi anche attraverso la definizione dei rapporti economici con il diretto interlocutore dell’Azienda rappresentato da Palazzo dei Giurati”. Il potenziamento dei servizi passa però anche attraverso iniziative concrete. “Altro obiettivo da realizzare – secondo il massimo esponente dell’azienda – è il collegamento verticale tra il parcheggio “Lumbi” e la via Fontana vecchia. Si Tratta di una priorità assoluta per la quale abbiamo già le risorse”. Ma non mancano i rapporti con l’esterno che deve fare capire la reale entità dell’azienda. “Non si possono dimenticare gli utenti – ha concluso De Vita – con questi vogliano dialogare per capire le loro reali necessità. Anche in questo campo vogliamo esprimerci in maniera più incisiva e tenteremo di farlo al più presto”. L’azienda attende la definizione definitiva del suo Cda che sarà definita dal primo cittadino solamente il prossimo lunedì.

Leave a Response