Roccalumera, nessuna traccia del camper e del ”pistolero”

ROCCALUMERA – Sembrano spariti nel nulla il camper sul quale l’altra notte si trovavano una donna e un uomo il quale l’altro ieri notte a Roccalumera ha sparato un colpo di pistola al 24enne di Scaletta Zanclea Pietro Aloisi, ferendolo alla gamba destra. I carabinieri di Roccalumera sono convinti che il camper si sarebbe imbarcato su una nave traghetto per raggiungere la Calabria perché non si spiega diversamente  l’esito infruttuoso delle ricerche effettuate non solo in provincia di Messina, ma in tutta la Sicilia. Lo sparatore, dunque, ha avuto il tempo necessario per imboccare l’autostrada Messina-Catania, che si trova a cento metri dal luogo del ferimento per poi raggiungere gli imbarcaderi.. Comunque i militari dell’Arma di Roccalumera, che stanno agendo sotto le direttive del comandante Santo Arcidiacono, ottimisti che prima o poi rintracceranno il camper e l’autore del ferimento del ragazzo di Scaletta Scaletta. Intanto gli inquirenti hanno fornito altri dettagli della vicenda. Aloisi  si trovava sul lungomare di S. Teresa di Riva e stava salendo in macchina per riportare a Furci Siculo la sua ragazza. In quell’attimo è transitato un camper alla cui guida c’era una giovane donna. Il mezzo avrebbe sfiorato il braccio del ragazzo, senza procurargli però alcuna ferita. A questo punto Pietro Aloisi si è messo al volante dellasua auto inseguimento il camper, che raggiunto a all’inizio del lungomare di Roccalumera. Una volta raggiunto il cabinato il giovane di Scaletta è sceso dalla macchina ed ha inveito verbalmente contro la donna che si trovava alla guida.. L’uomo che era sul camper  è sceso tentando di calmare il giovane, di portarlo al bar per offrirgli qualcosa. Pietro Aloisia sembra che non abbia accettato nessuna spiegazione. A quel punto la discussione è generata e l’uomo ha preso la pistola e ha sparato centrando  la gamba destra di Aloisi..

Leave a Response