Roccalumera, ”pistolero” spara e ferisce un giovane

ROCCALUMERA – Sparatoria con ferito la scorsa notte sul lungomare Roccalumera. E’ l’epilogo di una lite fra un giovane motociclista e il proprietario di un camper il quale subito dopo aver esploso un colpo di pistola contro il ragazzo è fuggito. Pare che sul mezzo ci fosse alla guida una donna, probabilmente la moglie dello sparatore. A rimanere ferito il ventiquattrenne Pietro Aloisi  abitante a Scaletta Zancela che si trovava alla guida di un motociclo con a bordo una ragazza. Il giovane è stato trasportato al Policlinico di Messina dove adesso si trova ricoverato. Il proiettile gli ha procurato una ferita alla coscia destra e la conseguente frattura del fermore. Le sue condizioni non destano preoccupazioni. Il tutto è iniziato dopo la mezzanotte sul lungomare di Santa Teresa di Riva. Aloisi ha raccontato ai carabinieri di essere stato urtato dal camper, che aveva procurato dei danni al motociclo. Il giovane, dunque, si è posto all’inseguimento  del mezzo, che ha raggiunto sul lungomare di Furci Siculo, all’altezza del torrente Pagliara. Aloisi voleva qualche spiegazione del comportamento dei due sconosciuti e del perché non si erano fermati nel momento in cui hanno urtato il motociclo. Dal camper è sceso un uomo che non ha esitato  a scagliasi contro il giovane scalettese. Ne è nato un animato diverbio poi, ad un certo punto, lo sconosciuto ha estratto dalla tasca una pistola di piccolo calibro e ha sparato all’indirizzo di Pietro Aloisi. Il proiettile lo ha colpito alla coscia destra procurandogli la frattura del femore. Lo sparatore dopo la ‘’bravata’’ è risalito sul camper, che è sparito nel nulla. Non è escluso che abbia imboccato il casello autostradale di Roccalumera. Sul posto dopo qualche minuto è arrivata una ambulanza che ha trasportato Aloisi al Policlinico.  Nel contempo è scattata una vera caccia all’uomo con la mobilitazione di numerose auto dei carabinieri. Ma fino a questo momento del ‘’camper fantasma’’ nessuna traccia, anche se tutto lascia pensare che lo sparatore e la donna che si trovava in sua compagnia non andranno lontano

Leave a Response