Furci. Dopo le proteste riaperta al transito via Oriente

FURCI SICULO – Sono durate appena un paio di giorni le aspre polemiche a Furci Siculo per la decisione dell’amministrazione comunale di chiudere al transito veicolare tutte le vie che collegano la Statale al lungomare, da via Monza a Via Calatafimi. Praticamente per recarsi a Roccalumera, era necessario attraversare l’intera Nazionale, giungere alla villa comunale (alla periferia sud del paese) e poi percorrere il lungomare. Come annunciato ieri nel corso del Tg 90, il sindaco di Furci Sebastiano Foti già da questa mattina ha fatto riaprire al transito via dell’Oriente, consentendo ai cittadini che risiedono nella zona nord di evitare di attraversare per intero il paese per raggiungere Roccalumera, l’ingresso dell’autostrada o, per restare nella stessa cittadina jonica, per raggiungere il quartiere Madonna delle Grazie. La protesta, lo ricordiamo,  si era levata alta al punto da indurre l’amministrazione a fare repentinamente marcia indietro ed il sindaco Sebastiano Foti a revocare il provvedimento con il quale venivano istituite le nuove isole pedonali, che si aggiungevano a quelle già in vigore nelle vie Napoli, Marco Polo e Calatafimi. Il sindaco ha  firmato immediatamente la relativa ordinanza grazie alla quale a partirte da oggi è stata ripristinata la circolazione viaria precedente, con la riapertura al transito veicolare di via dell’Oriente. Un provvedimento indispensabile, tra l’altro, in virtù del fatto che il ponte tra Furci e Roccalumera, quello che collega i due paesi attraverso la Statale, continua a rimanere chiuso per lavori di consolidamento.

Leave a Response