Lipari, sub di Torino travolto e ucciso da uno yacht

LIPARI – Un sub di Torino, Mauro Falletta, 33 anni, medico anestetista, in vacanza nelle Eolie con la moglie, la figlia e una coppia di amici, è stato travolto e ucciso da uno yacht nel mare di Vulcanello. Il corpo è stato dilaniato dalle eliche dell’imbarcazione, secondo un testimone, lunga una quindicina di metri, che non si è fermata sul luogo dell’incidente.
La tragedia è avvenuta nei pressi del canale tra Vulcano e Lipari. Lo yacht ha puntato la prua verso Filicudi o verso un’altra località della costa tirrenica sicula. Fino a tarda sera sono proseguite le ricerche del natante pirata. Ma molto probabilmente il pilota della veloce imbarcazione è riuscito a lasciare le acque eoliane. In ogni caso la capitaneria di porto ha allargato le ricerche e le segnalazioni. Il mezzo comunque doveva navigare a forte velocità: il pilota non ha neanche visto il pallone di segnalazione del giovane subacqueo. In mare sono state subito dislocate le vedette di Guardia costiera , Carabinieri e Polizia.
Lanciato l’allarme, il cadavere è stato recuperato tra non poche difficoltà dai militari in servizio sul gommone della Guardia costiera e trasferito a porto Pignataro dove intorno alle 18,30 è giunto con una motovedetta della Polizia da Milazzo il sostituto procuratore della procura della repubblica di Barcellona Olindo Canali.

Leave a Response