Caso Buzzanca, il Tar invia gli atti al Consiglio di Stato

Il Tar di Reggio Calabria ha respinto la richiesta di sospensiva del provvedimento con cui l’Ufficio Elettorale Circoscrizionale aveva dichiarato eletto il candidato Pippo Currenti al posto di Giuseppe Buzzanca, ritenuto incandidabile e, perciò, ineleggibile.

Oggi il Tar ha, infatti, respinto la richiesta di sospensiva, avanzata dallo stesso Buzzanca, della decisione ed ha inviato gli atti al Consiglio di Stato.

Currenti conserva, così, per il momento, la poltrona a palazzo dei Normanni.

Non è stata, quindi, posta ancora la parola fine alla querelle giudiziaria all’interno del partito di Fini che vede protagonisti Pippo Currenti, in quota a Destra Sociale, che fa riferimento all’on Carmelo Briguglio e Giuseppe Buzzanca, l’ex presidente della Provincia regionale di Messina e sindaco della stessa città, vicino al senatore Mimmo Nania.

Leave a Response