Taormina, delitto Muscolino: sei i nomadi a giudizio

MESSINA – Si è aperta davanti al Gup di Messina, Marco Dall’Olio, l’udienza preliminare per i tredici indagati per l’assalto del 12 settembre 2005 alla villa di Pancrazio Muscolino, in contrada Chianchitta, presa di mira da un commando di serbi provenienti dal campo nomadi di Agrigento. I quali avevano intenzione di ripulire il lussuoso appartamento del proprietario di due supermercati del Giardinese; ma, nel tentativo di reagire, il padrone di casa ebbe la peggio e fu ucciso. Nello scontro a fuoco che si aprì con i rapinatori restò ferito anche il figlio del proprietario. La banda si diede alla fuga verso il Nord Italia e un imponente schieramento di forze lungo la penisola permise di arrestarli tutti in poche ore.
Sei le persone che vanno a giudizio. Per loro, il processo comincerà il prossimo 25 ottobre davanti ai giudici della I Sezione della Corte D’Assise. Ecco i nomi: Milovan Dimitrijevic, Vaojislav Dimitrijevic, Zarko Fetovski, Slobodan Dimitrijevic, Nenad Pantic, Vesna Radosavljievic. Torneranno davanti al giudice per l’udienza preliminare i prossimi 17 e 18 ottobre, invece, gli altri sei indagati che hanno chiesto di essere giudicati col rito abbreviato, Vitomir Stojanovic, Slavisa Dimitrijvic, Zelicos Dimitrijvic, Boza Jovanovic, Slavoljub Dimitrijevic, e Bogdan Bogdanovic. Stralciata, infine, per un difetto di notifica, la posizione di Djuka Dimitrijevic. Per lei se ne riparlerà il prossimo 28 settembre.

Leave a Response