187 mila euro per la sicurezza stradale nei paesi ionici

L’assessorato regionale Turismo, Comunicazioni e Trasporti ha finanziato il progetto presentato dall’amministrazione di Roccalumera, nella qualità di comune capofila e da  Alì, Alì terme, Nizza di Sicilia, Pagliara e Mandanici, per la realizzazione degli interventi previsti dal secondo programma annuale di attuazione 2003 del Piano nazionale della sicurezza stradale. E’  l’unico finanziamento dell’intera provincia di Messina. L’intervento, diviso in due macro-settori, prevede la creazione di un centro di pianificazione, programmazione, monitoraggio e gestione in materia di sicurezza stradale, da sviluppare di concerto con gli organi di controllo del territorio e soprattutto con il bacino territoriale limitrofo a Roccalumera. Nella sostanza, quei Comuni della riviera ionica caratterizzati da una dinamica economica vivace anche se non esaltante che utilizzano arterie stradali datate, spesso congestionate e non prive di pericoli.
 La seconda parte dell’azione ammessa a finanziamento, progettata dal Cat. Innovation Service s.r.l., propone un intervento di rafforzamento nell’informazione e sensibilizzazione dedicata ai vantaggi della sicurezza stradale ed un conseguente rafforzamento culturale ed educativo della sicurezza sul territorio di riferimento.
 L’obiettivo, è quello di incoraggiare un miglior comportamento mediante un più rigoroso rispetto delle normative vigenti, armonizzando il sistema sanzionatorio con la campagna formativa e di sensibilizzazione degli utenti.
L’assessorato regionale ha condiviso la filosofia del progetto presentato da Roccalumera e dagli altri comuni della Riviera jonica in quanto è necessario attraverso un attento monitoraggio degli incidenti stradali, delle dinamiche degli stessi e delle cause che li hanno determinati e, solo successivamente, si possono attuare interventi strutturali su quelle strade, sugli incroci più pericolosi per rimuovere le cause che spesso incidono sull’alto tasso di incidentalità.
Il finanziamento è pari ad € 187.075,00 mentre i comuni interessati interverranno con un cofinanziamento del 30%. L’importo è considerevole se si pensa che grosse città come Palermo non hanno superato € 500.000,00. Partners di qualità del progetto sono la Polizia Stradale, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, la Croce Rossa, il Provveditorato degli Studi di Messina, il Cat Innovation service.   

Leave a Response