Pagliara, il Cga manda a casa sindaco e Consiglio

PAGLIARA – Il Cga (Consiglio di giustizia amministrativa) ha dichiarato decaduti sindaco, assessori e consiglieri comunali del Comune di Pagliara. I fatti sono legati alle ultime elezioni, del maggio 2003, quando alla carica di primo cittadino venne eletto per soli 4 voti Domenico Prestipino. Lo scarto, in seguito ad una sentenza del Tar, si era ridotto ad un solo voto. Quelle elezioni ebbero uno strascico nelle aule del tribunale amministrativo regionale prima e del Cga dopo, in seguito ad un ricorso presentato dal candidato sindaco sconfitto Santino Di Bella. Strascichi che hanno portato allo scioglimento del consesso e dell’esecutivo. Non si conoscono ancora, nei dettagli, le motivazioni della sentenza. Stando alle prime indiscrezioni le elezioni a Pagliara sarebbero state –  di fatto –  annullate dai giudici del Cga perché otto cittadini avevano espresso la loro preferenza con il voto assistito che, a quanto è dato sapere, non avrebbero avuto diritto ad esercitarlo, nonostante fossero muniti di certificazione medica. A Pagliara ma anche nei paesi vicini, la decadenza dell’amministrazione comunale dell’ormai ex primo cittadino Prestipino è commentata in vari modi a econda, ovviamente, delle simpatie politiche. Nell’edizione del Tg90 del 22 giugno, ampio servizio e interviste sulla vicenda politico-amministrativa.

Leave a Response