S. Teresa Riva. Approvato bilancio previsione 2006

S. TERESA RIVA – Con deliberazione adottata all’unanimità, il consiglio comunale di S. Teresa di Riva ha approvato ieri sera il bilancio di previsione 2006. Il dibattito consiliare è stato in alcuni momenti un po’ ”nervoso”ma alla fine lo stumento contabile è stato approvato.
Il sindaco, avv. Carlo Lo Schiavo, nel presentare la “manovra” aveva illustrato i pochi spazi disponibili, atteso che in gran parte le spese sono obbligate, in quanto scaturiscono da impegni per i contratti in corso, per i servizi avviati, per il costo del personale, per i mutui in precedenza contratti e per le spese ordinarie.
“Pur tuttavia, ha dichiarato il sindaco Lo Schiavo, non sono state aumentate le aliquote e le tariffe dei tributi e dei servizi locali. Inoltre sono state previste delle spese per nuovi servizi, e per la tutela del patrimonio comunale. Spiccano tra le nuove previsioni: la possibilità di assicurare il comune dai rischi derivanti dalla responsabilità civile; l’avviamento di un servizio di bus navetta lungo le vie Regina Margherita, Francesco Crispi e Lungomare; il contributo ai Rangers per l’opera di collaborazione prestata a supporto del comando dei Vigili urbani; l’acquisto di attrezzature per le scuole e in particolare per l’asilo nido”.
Nessuna spesa, invece, prevista per le manifestazioni estive e niente strada di accesso alle cooperative Moira e Massarenti e altri complessi edilizi. Anche no del Consiglio comunale per il collegamento tra il lungomare e la strada a monte che costeggia il torrente Savoca.
Su queste due argomenti si è sviluppato un accesso dibattito. Il sindaco ha sostenuto con vigore la necessità di avviare prima possibile queste due opere, ritenute da tutta la comunità di vitale importanza. Il consiglio, invece, con un emendamento assunto a maggioranza (contrari Nat e Salvatore Puglisi, Sciacca, Cannavò e Rigano), ha ritenuto di rinviare la realizzazione di tali opere per le quali il Lo Schiavo ha più volte ribadito la possibilità di accesso a mutui, con rate sostenibili dall’equilibrio finanziario comunale. I consiglieri Jhonny e Carmelo Crisafulli, Pablo Spadaro, Felice Di Bartolo, Nino Pretipino, Sandro Garufi, Francesco Brancato, Pippo Sturiale e il presidente Morabito, hanno votato un emendamento per l’acquisto (con euro 85 mila)  della casa che ostruisce l’allargamento alla via Agrumaria sottraendo proventi destinati dall’Amministrazione alla manutenzione ordinaria (euro 50 mila), agli incarichi professionali (euro 20 mila) e alle manifestazioni estive (euro 15 mila).
Non prevista, infine, fondi per il servizio di sorveglianza delle spiagge

Leave a Response