Giardini. La Regione ha escluso il progetto del porto

GIARDINI NAXOS –  La Regione ha escluso il progetto di ampliamento e funzionalizzazione del porto di Giardini Naxos, a cura della Net Group, dalle proposte finanziabili nell’ambito delle Infrastrutture Turistiche di interesse regionale. La richiesta di finanziamento in questione per l’ampliamento e la funzionalizzazione della struttura ammontava a 19.466.854,00 Euro. Il provvedimento rientra nel quadro d’ambito per l’attuazione del regime d’aiuto previsto dagli art. 76 e 77 della legge regionale del 23 dicembre 2000 n. 32 per la realizzazione di porti o approdi turistici. Tra i progetti esclusi, oltre a quello della Net Group rientrano quelli per gli approdi ad Acitrezza (PortoFranco srl, 617mila 470 euro), Catania – Ognina Porto Ulisse (Porto turistico di Ognina, 297mila 864 euro)), Favignana (Nauticus Club di Tallarita, 154mila 834 euro), e infine Gela (Nautica service, 188mila 811 euro). Finanziati invece dalla Regione 9 proposte progettuali che riguardano i Comuni di Catania (società Ippocampo e la Tortuga, rispettivamente per 292mila 721 euro e 470mila 894 euro), Siracusa (Broker&Charter, 937mila 604euro), Trapani (Stabile, 962mila euro), Portorosa (Marina di Portorosa, 959mila 553 euro), ancora Catania (Mec, in località Caito, 1milione 523 euro), Palermo (Nautica Tramuto, 2milioni 319mila euro), Siracusa (Sogeas e Proteco, rispettivamente 813mila 054 euro e 26milioni 152mila euro). Si fa insomma riferimento a molteplici elaborati la cui richiesta di fondi è stata avanzata da tutta la Sicilia agli uffici di Palazzo d’Orleans per avviare o completare, a seconda dei casi, gli approdi turistici. In tal contesto la Regione ha appunto detto “no” alla Net Group, scrivendo l’ennesimo capitolo della storia ormai infinita del porto turistico di Giardini.    

Leave a Response