Estorsioni. Arrestati tre boss, uno è di Messina

Cinque boss della mafia ad Enna, Catania e Messina, sono stati arrestati dai carabinieri di Enna su provvedimento del Tribunale di Caltanissetta richiesto dalla Dda.

Antonino Santapaola, fratello del boss ‘Nitto e reggente della cosca catanese, Alfio Mirabile, anch’egli esponente della mafia etnea, Raffaele Bevilacqua rappresentante di Cosa nostra per la provincia di Enna, il capo della famiglia mafiosa di Caltagirone (Catania) Francesco la Rocca, e Carmelo Bisignano, esponete di Cosa nostra messinese, sono accusati nell’inchiesta relativa ad un sistema di estorsioni messe a punto da Cosa nostra nei confronti della ‘Ira Costruzioni’ di Catania per gli appalti di grandi opere che questa si era aggiudicata in territorio ennese.

In particolare le indagini riguardano la costruzione di una tratta della superstrada tra Santo Stefano di Camastra (Messina) e Gela (Caltanissetta).

Leave a Response