Perquisita dalla Finanza la sede del Messina calcio

MESSINA – Anche il Messina calcio è nel mirino della Giustizia. E il riferimento non è a quella sportiva. La sede della società giallorossa è stata perquisita dagli uomini della Guardia di finanza, su ordine del sostituto procuratore di Messina Vito Di Giorgio e della procura di Torino. I controlli riguardano i bilanci della società ed i contratti di alcuni calciatori. I finanzieri  hanno acquisito la documentazione relativa agli anni che vanno dal 2001 al 2005. L’ipotesi di reato è di falso in bilancio. Le indagini, a quanto è dato sapere, si diramano su due fronti. Una che fa  capo a Torino ed è legata a presunte influenze della Gea sul Messina. La compagine giallorossa aveva otto giocatori appartenenti alla Gea. Vi è poi un altro filone di indagini legate alla procura di Messina. Tali indagini puntano i riflettori sui contratti di otto giocatori della prima squadra e due delle giovanili.

Leave a Response