Estorsioni a Taormina e Giardini: chiusa l’inchiesta

Due nomi nuovi vengono fuori dall’inchiesta “Good Friend”, che lo scorso gennaio aveva bloccato l’attività di un gruppo di presunti appartenenti al clan Cintorino di Calatabiano, che taglieggiavano commercianti e imprenditori di Taormina, Giardini Naxos e di altri centri del versante ionico. A chiusura delle indagini preliminari  infatti si aggiungono Salvatore Fichera, 25 anni, originario di Acqui Terme e residente a Fiumefreddo, e  Domenico Turiano, 50 anni, di Taormina. Al primo viene contestato un episodio d’estorsione, il secondo deve rispondere d’estorsione e danneggiamento con incendio.
L’avviso di chiusura dell’inchiesta è stato inviato anche a Carmelo Porto, 48 anni, di Catania; Carmelo Spinella, 34 anni, di Calatabiano; Gaetano Scalora, 42 anni, di Calatabiano; Mario Paratore, 28 anni, di Antillo; Tiziano Trimarchi, 23 anni, di Taormina; Santo Messina Paranta, 31 anni, di Antillo; Giuseppe Grillo, 43 anni, di Taormina.
L’inchiesta “Good Friend” venne portata avanti dalla Dda di Messina e dai carabinieri di Taormina .

 

 

Leave a Response