La “lupa” avvolge lo Stretto ed i centri jonici

VIDEO NEL TG90 DEL 23/05/2006. È tornata l’insidiosissima «lupa» ad avvolgere lo Stretto ed anche i paesi della riviera jonica messinese con il suo lattiginoso mantello. Ieri sera ed al risveglio, questa mattina, gli abitanti del  nostro comprensorio si sono trovati catapultati nel bel mezzo di un paesaggio padano. Suggestivo lo scenario offerto dai lungomare, avvolti in una nebbia certamente inusuale dalle nostre parti. Tanti i curiosi rimasti a passeggiare fino a tarda sera, ieri, sui lungomare di S. Teresa di Riva, Furci, Roccalumera e Nizza, ammaliati dall’insolito paesaggio. Nonostante la scarsa visibilità i “pescatori da riva” più incalliti non hanno rinunciato al proprio hobby. Mentre i primi bagnanti della stagione, questa mattina, si sono recati in spiaggia ugualmente, malgrado la nebbiolina. Questo particolare fenomeno, che annualmente si propone durante il mese di maggio, è favorito dall’afflusso d’aria molto calda e umida portata dallo scirocco, mentre uno strato d’inversione termica si forma ad una decina di metri sul livello del mare, impedendo al vapore acqueo di sollevarsi o obbligandolo a condensarsi in minutissime goccioline. L’aria calda e umida, così imprigionata, viene a contatto con la superficie del mare che in questo periodo è molto più fredda dell’atmosfera, trovando così le condizioni ideali per formare questa fitta nebbia. Il fenomeno, in alcuni casi eccezionali, può persistere anche per diversi giorni, anche se normalmente tende a diradarsi nelle ore più calde, com’è avvenuto oggi.

Leave a Response