Taormina. Ticket d’ingresso, il Consiglio prende tempo

TAORMINA – A poco meno di un mese dalle elezioni si torna a parlare di ticket d’ingresso in città per chi arriva a bordo di auto e bus turistici. L’argomento è stato discusso nei giorni scorsi in Consiglio comunale. A corollario del relativo dibattito la seduta è stata aggiornata al 18 maggio. Prevista, inoltre, per martedì una Commissione consiliare congiunta tra tutti i consiglieri. Il ticket dovrebbe essere versato all’Asm al momento di pagare il biglietto in sosta. Ipotizzata una tassa di 50 euro per i pullman e di 50 centesimi di euro per le auto che arriverebbero in sosta ai parcheggi Lumbi e Porta Catania e nello slargo di Mazzarò. Il dilemma è  se sia opportuno che ciò avvenga e per lo più subito. E se “si” con quali modalità esatte? In città è radicato il parere che su una così importante decisione in ogni caso serva estrema cautela. Sin qui nella proposta di delibera non rientrano né il terminal bus né le strisce blu. Massima attenzione insomma sul ticket e su una scelta che corre “sul filo del rasoio”. Sull’ago della bilancia, in egual modo, c’è la pesante situazione debitoria del Comune da oltre 40milioni di euro ma anche il settore turismo che è settore fondamentale per l’economia di Taormina. Appare vietato sbagliare nell’imminenza per altro di una aspra tornata elettorale che a breve rinnoverà gli organi istituzionali locali a partire dall’Amministrazione comunale che oggi nel rinomato centro non c’è, a seguito della scomparsa il 19 gennaio scorso del primo cittadino Aurelio Turiano.

Leave a Response